COME SCRIVERE

Consigli ed esempi su comescrivere ...

homepage ... corsiformazione ilcurriculum peramore ... dilavoro ... imoduli ... itemi latesi ininglese gliauguri

itemi
Annunci Google
 
Scrivere il tema d'italiano

Consigli sul tema d'italiano
Come scrivere il tema d'Italiano
http://www.scrivere.palermoo.i/

Consiglil tema di pedagogia
Come scrivere il tema di pedagogia.
http://www.scrivere.palermoo.i/

Tema sui giovani
Esempio di tema svolto sui giovani d'oggi
http://www.scrivere.palermoo.it/

Tema sull'Unione Eurpea
Esempio di tema svolto sull'unione europea
http://www.scrivere.palermoo.it/

 
Tema sulla Guerra e sulla TV
Tema sulla Televisone e sulla Guerra
Esempi di temi svoltii.
http://www.scrivere.palermoo.it/
 
Temi svolti

L'amicizia
Tema svolto sull'amicizia
http://www.scrivere.palermoo.it/

L'Aborto
Temi sull'aborto
http://www.scrivere.palermoo.it/

Sviluppo economico
Temi svoli sullo sviluppo economico
http://www.scrivere.palermoo.it/

La droga
Temi svolti sulle droghe..
http://www.scrivere.palermoo.it/

Annunci Google
Temi di letteratura

Petrarca
Tema su Petrarca e il medioevo.
http://www.scrivere.palermoo.it/

Il giorno della civetta
Tema di letteratura sul Giorno della Civetta
http://www.scrivere.palermoo.it/

Orlando Furioso

Astolfo sulla Luna
Tema svolto sull'Orlando Furioso
http://www.scrivere.palermoo.it/

Temi Vari

Il giardino dei Finzi Contini
Tema di scuola superiore sul romanzo Il giardino dei Finzi Contini
http://www.scrivere.palermoo.it/

Eutanasia
Tema svolto sull'Eutanasia
http://www.scrivere.palermoo.it/

 
Prima Guerra Mondiale

La prima guerra mondiale
Tema sulla prima guerra mondiale
http://www.scrivere.palermoo.it/

 

 

COMESCRIVERE tema sulla Televisone e sulla Guerra


L'Amicizia

L'amicizia è un valore molto importante nella mia vita, infatti non riesco ad immaginare quale immenso, piatto deserto possa essere l'esistenza di un ragazzo della mia età senza amici. Molto spesso siamo portati a definire "amici" tutte quelle persone con le quali abbiamo dei rapporti frequenti, con cui scambiamo quattro chiacchiere o usciamo il sabato sera e non ci rendiamo conto che in realtà la maggior parte di costoro sono dei semplici conoscenti, l'amico è ben altro: è colui con il quale possiamo sempre e comunque essere noi stessi, senza veli, senza finzioni, che conosce tutti i nostri pregi ma anche i nostri difetti e nonostante ciò non ci chiede di cambiare; una persona alla quale sentiamo di poter confidare i nostri pensieri, i segreti più intimi, senza timore di essere giudicati; è colui al quale possiamo dare tutta la nostra fiducia sicuri che non ci tradirà mai; all'amico puoi chiedere una mano senza che lui pretenda un tornaconto personale; è chi ti resta vicino non per cosa hai, ma per chi sei; che prova gioia a stare con te, anche se non condivide necessariamente tutti i tuoi interessi.Gli amici non sono nostri "cloni", ma sono un completamento di noi stessi, con i quali si crea una perfetta sintonia per cui anche senza bisogno di grossi discorsi, l'altro sa già cosa vuoi dire e viceversa, anzi l'amico è colui con il quale puoi anche stare in silenzio.La cosa più importante in un rapporto di amicizia, secondo me, è il rispetto unito naturalmente alla sincerità, alla comprensione ed alla reciproca complicità.L'amicizia è un legame profondo e confidenziale che unisce due o più persone, infatti questo sentimento ha un pregio fondamentale: si può distribuire tra molti individui, con varie sfumature, senza che nessuno di essi si senta svalutato.Il "gruppo" vive importanti e decisive esperienze che restano indimenticabili nella vita di ogni ragazzo, ma è fondamentale che all'interno dello stesso ognuno trovi lo spazio necessario per esprimersi, confrontarsi, condividere, mantenendo una certa propria libertà di scelta.Per mia fortuna e grazie al mio carattere aperto ed estroverso riesco ad avere dei buoni rapporti di conoscenza con tutti e di vera amicizia con alcuni, non molti. Per la maggior parte si tratta di ragazzi che frequento sin dall'infanzia con cui ho condiviso esperienze belle e brutte, di risate e di lacrime; noi siamo molto uniti, scherziamo spesso e ci divertiamo molto, questi amici mi aiutano a crescere e crescono con me e credo di essere sempre in perfetta sintonia con loro.E' chiaro che frequentandoci regolarmente, quasi giornalmente, ci influenziamo reciprocamente soprattutto in relazione ai gusti musicali, di abbigliamento, di letture ecc. mentre per quanto riguarda la formazione della mia personalità devo ammettere che, ascolto volentieri i consigli "costruttivi" datimi dagli amici, ma poi preferisco fare un po' di testa mia, avere una certa autonomia di pensiero e di azione.Voglio concludere con una poesia di Gibran Kahlil Gibran
" Amico mio, tu e io rimarremo estranei alla vita, e l'uno all'altro, e ognuno a se stesso, fino al giorno in cui tu parlerai ed io ti ascolterò, ritenendo che la tua voce sia la mia voce: e quando starò ritto dinanzi a te pensando di star ritto dinanzi ad uno specchio".

Annunci Google

AMICIZIA: UN VALORE PROFONDO?

Siccome non viviamo fuori dal mondo, è alla luce di quanto accade intorno a noi che conviene meditare sul valore che oggi viene conferito all’amicizia. Innanzi tutto dobbiamo chiederci cosa s’intende per amicizia. Ci sono, infatti, molti tipi di amicizia alcun molto diffuse di questi tempi come le amicizie che possiamo definire “di comodo”, in altre parole quel tipo di amicizia esclusivamente per scopo utilitaristico, che si basa esclusivamente sul complesso materiale che se ne ricava, ad esempio favoritismi, favori materiali.
Altro tipo di amicizia è quello superficiale che si viene a creare a volte tra compagni di scuola, dovuto alla convivenza forzata sui banchi. A me piace però pensare all’amicizia come a qualcosa di diverso, come qualcosa di più profondo, mi piace considerare l’amicizia come un valore, e dato che noi ragazzi di valori ne abbiamo veramente pochi e non intendo come valori la ricchezza o l’essere in. NO! Quando penso ad un valore penso alla famiglia, alla sincerità, alla lealtà e all’amicizia appunto.
Un amico, chi può dire che cosa è veramente un amico? È una persona che si intrufola in punta di piedi nel tuo cuore e un giorno, quasi senza accorgertene lo trovi lì e questo ti provoca un moto di gioia, perché sai che quella persona, quel piccolo ladruncolo che si è impossessato senza il tuo permesso di una piccola parte del tuo cuore, sarà vicino a te, quando ne avrai bisogno, che ti sarà fedele sempre, per il quale daresti tutto, e sai farebbe lo stesso per te. Certo si tratta di amicizia seria non di quella falsa basata su secondi fini,sarà una stampella nei momenti difficili, perché, come diceva già parecchio tempo fa “Cicerone” “la natura non ama affatto l’isolamento e cerca sempre di appoggiarsi ad un sostegno , che è tanto più dolce quanto più caro è l’amico. Già perché la vita non è tale senza l’amicizia, infatti, a chi comunicheremmo i nostri problemi, le nostre gioie, i dolori, le paure? Sono convinta che se non avessimo questo sostegno la vita diventerebbe molto più difficile e amara. Ci sono persone che invece sostengono che l’amicizia non esiste, che i rapporti con le altre persone si basano solo sull’utile che se ne può ricavare. Io non affermo che non vi sia questo tipo di amicizia, anzi sono sempre più convinta che al giorno d’oggi molte delle amicizie si basino solo su questo, però non credo possibile trascorrere una vita senza poter parlare delle nostre sfortune con una persona che riteniamo sincera, sinceramente interessata a ciò che stiamo dicendo, in grado di ascoltarci e consigliarci, a volte solo per venire consolati. Infatti l’amicizia può rivelarsi un cattivo modo per dare sollievo alle nostre anime tristi come ci mostra Manzoni nei promessi sposi.
L’amicizia è maestra di vita. Sì, bella frase fatta direte voi! Ed invece non è una frase fatta, ma la pura verità, che voi la vogliate leggere positivamente oppure negativamente. Di fatti nel caso venga letta come qualcosa di negativo, ovvero qualcosa di falso, imparerete a non fidarvi, a mantenere celato ciò che pensate e sentite, anche se non credo sia la versione corretta. Oppure potrete crescere a livello personale, apprendere qualcosa di nuovo da una persona che, magari più grande di voi, ha fatto esperienze diverse e che ha provato sensazioni che voi dovrete affrontare, come ci ricorda il romanzo “la luna e i falò”di C. Pavese.
Questo legame tra due o più persone è poi qualcosa di speciale che ti fa vedere l’oggetto di amicizia come qualcosa di speciale, appunto, che ti fa dare un valore diverso alle cose, perché è un oggetto che prima consideravi insignificante, che non ti ridava nulla, come possono essere i campi di grano, dopo essersi instaurata un’amicizia ti ricorderanno l’amato amico, come la volpe del piccolo principe che insegna cos’è un amico nel libro di Exupery.
L’amico è dunque una persona speciale, che ti dona comprensione, affetto, fiducia e appoggio, capace di correggerti e di farti ridere e gioire, una persona in grado di farti vivere; però queste sono solo alcune delle tante sfumature di un concetto enorme, ognuno poi lo definisce a modo suo.
Ritengo inoltre che l’amicizia sia un valore necessario nella vita di ognuno di noi, anche se l’amicizia vera in una persona in carne e ossa è difficile da trovare.
Già tanto è stato detto, scritto e pensato senza trovare una risposta che esaurisca il concetto, io credo che ognuno nel profondo sappia cos’è e, se qualcuno non lo riesce a vedere, a scoprire, è meglio che lo vada a cercare perché non sa cosa si perde.